SJ

Per tutto il giorno ho pensato a se avesse o meno un senso scrivere qualcosa su Steve Jobs. Ho deciso che no, non sarebbe stato il caso in una giornata in cui l’hanno comunque fatto tutti. E infatti ho letto molte cose bellissime, un sacco di cazzate e persino qualcosa di intelligente.
Ma questo giorno resterà per sempre fra i più tristi della mia vita e al risveglio mentre leggevo, su un oggetto pensato da lui, il messaggio di Alessio che diceva solo “Stay Hungry, Stay Foolish” per la prima volta ho sinceramente pianto la morte di un essere vivente che non conoscessi personalmente.
Magari è stato stupido di fronte all’infinito disastro del nostro mondo ma sono stato per tutti i giorni della mia vita dal 1984 vicino a qualcosa che avesse una mela da qualche parte e non avrei fatto nulla di ciò che ho fatto se non ci fossero stati i computer di Apple.
Scrivendo computer, mi sono reso conto di come oggi questa parola suoni (e sia) già antica. Se il futuro è qui ora, è solo merito suo.

One Comment

  • Avrei voluto chiamarti. Anche io stamattina ho vissuto un attimo di sincera disperazione. Ma son fatto così, scappo davanti al dolore. E così non ho voluto parlarne con nessuno. Tu sei un vero evangelist della Apple, e anche per questo ti voglio bene.

Leave a Reply